Iscriviti alla Newsletter Predari Vetri per ricevere le ultime novità direttamente nella tua casella di posta:
ISCRIVITI ORA

Norma UNI 11404:2021

27-05-2021

Il 13 maggio 2021 è stata pubblicata la revisione del Rapporto Tecnico UNI/TR 11404 che diventa norma UNI 11404.
La norma UNI 11404 definisce i criteri per la valutazione della qualità ottica e visiva dei prodotti vetrari per uso residenziale. In particolare definisce le modalità di esame e le relative tolleranze, classifica e distingue tra i difetti ammessi e quelli non ammessi.
La norma UNI 11404 si affianca alle norme europee EN esistenti in merito di qualità ottica e visiva delle vetrate per rispondere alle esigenze più restrittive del consumatore finale in ambito residenziale.
 Di seguito riportiamo gli aspetti salienti:
§ 3 - TERMINI E DEFINIZIONI:
  • In questo paragrafo viene indicato il significato delle varie definizioni usate nei vari capitoli della norma.
§ 4 – METODO DI ESAME
  • La vetrata deve essere esaminata dall’interno verso l’esterno, in trasparenza e non in riflessione, illuminata da luce diffusa. L’esame può essere effettuato prima o dopo di averlo installato, ma il controllo deve riferirsi solo alla parte visibile dopo il montaggio osservando lo sfondo e non la superficie.
  • L’esame delle vetrate deve essere eseguito previa una pulizia accurata con acqua e prodotti neutri non abrasivi e non devono recare nessun segno o evidenziazione sulla superficie vetrata.
  • Le vetrate devono essere osservate da una distanza non inferiore a 1 m dall’interno verso l’esterno e con angolo di visione il più perpendicolare possibile;
  • Le vetrate devono essere esaminate non più di un minuto per m2 di superficie;
  • Le vetrate devono essere esaminate con luce diurna diffusa (cielo coperto) e non con luce diretta o artificiale;
§ 5 – CARATTERISTICHE VISIVE DEI PRODOTTI VETRARI
Sulle vetrate isolanti possono verificarsi effetti fisici che non devono essere presi in considerazione come difetti quali:
  • Colore intrinseco;
  • Differenza di colore;
  • Scostamenti, parallelismi, disallineamenti di profili decorativi interni e/o tendine oscuranti;
  • Effetto di interferenza (esempio frange di Brewster);
  • Effetto specifico dovuto alle condizioni barometriche;
  • Riflessi multipli;
  • Anisotropia (Iridescenza);
  • Condensa sulla superficie esterna della vetrata isolante;
  • Bagnatura delle superfici di vetro che evidenziano impronte di etichette, ventose, ecc.
§ 6 – VETRATE ISOLANTI
Il presente capitolo indica i difetti puntiformi, residui puntiformi e macchie, difetti lineari/estesi non tollerabili e nei prospetti 1, 2 e 3 della presente norma UNI 11404 fornisce i criteri di accettabilità, più restrittivi rispetto a quanto indicato nella norma UNI EN 1279-1.
Vengono inoltre indicati altri difetti visivi non tollerabili:
  • Anelli di Newton;
  • Sigillatura perimetrale della vetrata isolante;
  • Disallineamento del distanziatore/canalino/intercalare;
  • Tolleranze particolari per le vetrate isolanti multiple.
§ 7 – VETRI STRATIFICATI DI SICUREZZA
Il presente capitolo indica i difetti non tollerabili solo per vetro stratificato di sicurezza prodotto a misura fissa tipo vetri stratificati composti con lastre temprate o indurite per parapetti, pavimenti, ecc.
Nei prospetti 5 e 6 vengono indicati i difetti visivi non tollerabili:
  • Difetti puntiformi, residui puntiformi e macchie;
  • Difetti lineari estesi.
§ 8 – VETRI TRATTATI TERMICAMENTE
Nei prospetti 7 e 8 vengono indicati i difetti visivi non tollerabili:
  • Difetti puntiformi, residui puntiformi e macchie;
  • Difetti lineari estesi.
APPENDICE A – ULTERIORI INDICAZIONI PER LA VETRATA ISOLANTE
Vengono indicati ulteriori limiti di accettabilità per:
  • Tipo di lavorazione del canalino (presso piegatura a freddo o a caldo, taglio, ecc.);
  • Giunzioni lineari ammissibili in funzione al perimetro del vetro;
  • Fori per inserimento del gas;
  • Caratteristiche intrinseche dei distanziatori (fori di diffusione, colore della superficie visibile).
APPENDICE B – ULTERIORI ATTENZIONI E INFORMAZIONI PER IL MERCATO
  • Prescrizioni sulle lavorazioni dei bordi;
  • Trasporto di vetrate isolanti aventi superficie maggiore di 4 m2;
  • Tracciabilità della vetrata isolante;
  • Informazioni per l’ordine;
  • Informazioni aggiuntive per il mercato (marcatura CE e certificazione volontaria);
  • Aspetto delle superfici esterne dopo il montaggio.
APPENDICE C – ESEMPI DI DANNI SUPERFICIALI SUL VETRO
In questa appendice vengono indicati i danni più comuni che possono verificarsi sulla superficie del vetro:
  • Raschiature da installazione;
  • Graffi per pulizia localizzata;
  • Graffi per la pulizia di superfici piane;
  • Danni derivanti da operazioni di taglio o smerigliatura in prossimità del vetro;
  • Danno chimico superficiale.
APPENDICE D – MODALITA’ DI PULIZIA DELLE VETRATE
In questa appendice vengono indicate le buone pratiche da tenersi per una buona conservazione delle vetrate nel lungo periodo.

 


Seguici su Facebook | © 2021 Predari Vetri | P.IVA: 01901770204 | Privacy Policy
by Shots