Iscriviti alla Newsletter Predari Vetri per ricevere le ultime novità direttamente nella tua casella di posta:
ISCRIVITI ORA

Pubblicata la Direttiva Europea sulla prestazione energetica nell’edilizia

20-06-2018

Le principali modifiche che interessano il nostro settore sono:

  • Gli Stati membri devono elaborare una strategia a lungo termine, prossimo oggetto di consultazione pubblica prima dell’esposizione della stessa alla Commissione, per sostenere la ristrutturazione del parco nazionale di edifici residenziali e non, sia pubblici che privati, con l’obiettivo di ottenere un parco immobiliare decarbonizzato e ad alta efficienza energetica entro il 2050. Tale strategia deve prevedere principalmente:
  1. una rassegna del parco immobiliare nazionale,
  2. politiche e approcci volte a favorire le ristrutturazioni profonde ed efficaci in termini di costi degli edifici,
  3. una rassegna delle politiche e azioni rivolte ai segmenti del mercato immobiliare nazionale caratterizzati dalle prestazioni peggiori,
  4. politiche e azioni che coinvolgano la totalità degli edifici pubblici,
  5. una rassegna delle iniziative nazionali volte a promuovere le tecnologie intelligenti ed edifici e comunità interconnessi, nonché le competenze e la formazione nei settori edili e dell’efficienza energetica.
  • In merito al processo di trasformazione degli edifici attuali del parco immobiliare in edifici a energia quasi zero, deve essere stabilita una tabella di marcia, con tappe indicative al 2030,2040 e 2050, con l’obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra nell'UE dell'80-85% rispetto ai livelli del 1990.
  • Entro il 31 dicembre del 2019 la Commissione europea dovrà definire ed indicare la metodologia di calcolo di un “indicatore di predisposizione degli edifici all’intelligenza”, strumento volto a misurare la capacità degli edifici ad interagire con la rete in modo da adattare il consumo energetico alle esigenze degli utenti, aumentandone la consapevolezza.

D’interesse anche l’inserimento della tematica della protezione dal fuoco; gli stati membri dovranno prendere in considerazione la sicurezza in caso d’incendi, sia per i nuovi edifici e gli edifici sottoposti a ristrutturazioni importanti, che nell’elaborazione delle strategie di ristrutturazione a lungo termine.

La Direttiva entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta e gli Stati Membri hanno 20 mesi per mettere in vigore le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie.

Si allega per vostra utilità il testo della Direttiva in versione integrale.

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL CONTENUTO


Seguici su Facebook | © 2018 Predari Vetri | P.IVA: 01901770204 | Privacy Policy
by Shots