Iscriviti alla Newsletter Predari Vetri per ricevere le ultime novità direttamente nella tua casella di posta:
ISCRIVITI ORA

Finestre Made in Italy: Anfit in Assemblea annuale

11-04-2017

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
L’assemblea di ANFIT (che conta attualmente una sessantina di aderenti) ha nominato il nuovo presidente e il nuovo consiglio direttivo dell’Associazione. Confermata anche per il prossimo biennio la presidente Laura Michelini.
Nel proprio intervento la presidente Michelini ha ricordato tutti i passi compiuti in questo trascorso biennio di presidenza: tra cui il cambio di sede da Bologna a Ferrara, Il rifacimento del sito, l’implementazione del CRM, l’attività in sede UNI, l’accordo con LegnoLegno per i corsi di posa, l’accordo con Reale Mutua Assicurazione per le due polizze di cui una esclusiva Anfit, attività a Roma con le istituzioni, i vari passaggi  con i produttori di vetri certificati UNI per la definizione dell’accordo legato all’utilizzo di vetro isolanti UNI nel protocollo Anfit, la partecipazione attiva a manifestazioni rilevanti quali Made expo, Forum Serramenti, Open Day di LegnoLegno, Colfertexpo.
Quali i passi futuri per Anfit? Li ha elencati Michelini: creazione di una associazione di tutela del consumatore di tipo tecnico dedicata anche alle finestre, il patrocinio di Enea alla procedura Anfit, Definizione di un ente di verifica e di controllo dei prodotti da costruzione sul territorio nazionale, accordi con le istituzioni, la creazione di una srl di servizi, marketing sui social e lo studio di un nuovo evento itinerante e fisso da svolgersi nel prossimo futuro dedicato alla filiera che prende il nome di Caseitaly.
Sulle polizze assicurative (era presente in sala Enrico Pambianchi di Reale Mutua) è tornata la presidente sottolineando “Anfit ha messo a disposizione dei propri associativi due polizze a cui ha aderito solo una decina di soci. Ma Anfit sta diventando sinonimo di finestra assicurata e questo deve essere di stimolo a tutti per prendere in considerazione maggiormente questa importante opportunità”.
Daniele Predari, Presidente Assovetro Sezione G Gruppo Trasformatori ed amministratore dell’omonima Predari Vetri spa e di Glass6group, (primo gruppo indipendente nazionale), ha sottolineato l’importanza e il valore di una vetrata isolante a marchio UNI, “Un marchio volontario che garantisce una vetrata isolante di qualità va oltre la semplice marcatura CE, peraltro obbligatoria, ed è sinonimo di qualità. Una qualità spendibile sul mercato e che differenzia da tutti i produttori di finestre d’oltrecortina che per i propri vetri non hanno a disposizione questo marchio”.
Un discorso che ha proseguito Ennio Mognato della Stazione Sperimentale del Vetro che ha dimostrato coi numeri come una vetrata a marchio UNI mantenga le proprie prestazioni nel tempo con un migliore indice di penetrazione dell’umidità e una perfetta tenuta del gas inserito nella vetrata isolante, (meno perdite).

A conclusione della giornata Sergio Botta dello Studio Botta a delineato in sommi capi le possibilità offerta dal Governo: l’iperammortamento del 140% e la detrazione fiscale per le attività di Ricerca. Due argomenti di cui Botta si è occupato in due articoli recentemente pubblicati dalla rivista Finestra.
La giornata si è chiusa con la visita a due degli impianti AGB.
 



Seguici su Facebook | © 2017 Predari Vetri | P.IVA: 01901770204 | Privacy Policy
by Shots